7 giugno 2008

Veniamo bombardati continuamente da messaggi ingannevoli, dietro i quali si nascondono truffe di ogni genere, l’ultima di queste è stata resa nota da Altroconsumo.

Infatti, si sta diffondendo in questi giorni una e-mail con il seguente contenuto: "Ferrovie dello Stato è lieta di informarla che dal 1° Maggio 2008 è possibile richiedere il rimborso sui ritardi effettuati su tutte le tratte nazionali. A seguito di ciò, la informiamo che da un nostro controllo contabile, le spetta un rimborso di Euro 780,00. La invitiamo a visualizzare il modulo in allegato, e seguire le istruzioni per farci pervenire tale modulo. N.B. Il rimborso avverrà mediante bonifico bancario entro e non oltre 5 giorni lavorativi dalla ricezione". La stessa e-mail si conclude con dei link al sito di Trenitalia e ad un modulo.

In realtà, si tratta di un falso rimborso, una truffa volta ad accedere alle informazioni personali o riservate degli utenti, come password, conti corrente e numero di carte di credito.

I rimborsi di Ferrovie dello Stato avvengono soltanto dietro richiesta da parte degli utenti e nei casi previsti dalle condizioni generali del contratto.

Normalmente, come consiglia anche lo stesso sito di Altroconsumo, cancello subito le e-mail che mi sembrano sospette.
Ritengo che sia comunque utile avvisarvi dato che il pericolo di incappare in questo genere di truffe, se ben congegnate, è pur sempre elevato anche i più esperti!

Tempo fa scrissi un post relativo ad una altro messaggio ingannevole, dietro il quale si nascondevano degli abbonamenti a contenuti per cellulari, che, purtroppo, chiunque poteva attivare anche su un numero diverso dal proprio. Potete trovare l’articolo qui.

9 commenti:

Posta un commento

D ha detto...

Ciao Erri,

rieccomi finalmente.

Questi cavolo di truffatori se ne inventano sempre una diversa: pensa a quanta inventiva sprecata.

Sbaglio o c'è stato qualche ritocchino grafico?! Manco da tempo e posso pure sbagliare comunque, anche se sbaglio ti chiedo scusa per la mia sbadataggine ma stasera mi viene proprio spontaneo dirtelo: il blog ha un aspetto molto gradevole ed equilibrato. "Professionale" è il termine che mi è venuto subito in mente.

Ottimo lavoro Erri, per presenza e, come sempre, per contenuti.

Ciao

èrri ha detto...

Grazie d, ho cercato di fare del mio meglio... Ti ringrazio, detto da te il complimento vale doppio.

Che piacevole sorpresa ritrovarti da queste parti!

La Casa Degli Orrori ha detto...

Che rottura stì messaggi!!!
Ho postato il tuo articolo sul mio blog, buon inizio settimana. Baciottoli Desy.

Killo ha detto...

ora incominciano a girare anche quelli delle "poste Ialiane"

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Con me non vanno lontano anche perchè il treno non lo prendo mai quindi lol....

Giovanni Greco ha detto...

Gia' da tempo giravano quelle e-mail false di poste italiane adesso ci mancavano le ferrovie, il phishing e purtroppo un fenomeno dilagante io ne ho parlato tempo fa nel mio blog cercando di dare dei consigli utili, per chi volesse leggere l'articolo:
http://www.giovannigreco.eu/dblog/articolo.asp?articolo=74

èrri ha detto...

Desy: Ciao! Hai fatto bene a diffondere la notizia. Ti ringrazio della visita. Un abbraccio

killo: di bene in meglio... comunque credo che questi delle ferrovie dello stato siano l'ultima novità in materia. Ciao!

èrri ha detto...

daniele: ciao!
nemmeno io moltissimo negli ultimi tempi, per fortuna!

giovanni greco: sì, è un fenemeno dilagante... verrò a leggere l'articolo. Grazie per la visita

La Casa Degli Orrori ha detto...

Ciao carissimo èrri!! Quando il tempo te lo permette passa dal mio blog, c'è qualcosa x te. Smack Desy.