6 ottobre 2008

In India, da diverso tempo, è scoppiata una vera e propria ”emergenza scimmie”.
Quest’animale, che nella tradizione indiana gode di un grande rispetto, in quanto è raffigurato nel volto del dio Hanuman, ha potuto prolificare in modo pressoché incontrollato, tanto da diventare una minaccia per gli abitanti delle città indiane.

Le scimmie, che non si limitano più a “fare i dispetti” o a rubare il cibo e i giocattoli dei bambini, sono state protagoniste di episodi molto gravi.
Lo scorso anno, un gruppo di scimmie attaccò un quartiere della città di Delhi ferendo gravemente una donna e mandando al pronto soccorso una decina di persone.
Peggior sorte toccò al vicesindaco della città, il quale, nel tentativo di liberarsi dai macachi che lo avevano attaccato, cadde dal balcone della sua abitazioni e morì.
Nel 2006, un professore universitario rischiò di perdere un orecchio a causa dei morsi di una scimmia che lo aveva aggredito nel campus dell’Università di Delhi.
Nello stesso anno, alcuni babbuini che erano saliti a bordo di un treno della metropolitana, seminarono il panico tra i passeggeri.
Nel 2004, invece, un macaco uccise un neonato di due mesi e ferì una cinquantina di persone nel villaggio di Sultanpur.

Le autorità di Delhi, che non possono prendere provvedimenti particolarmente drastici a causa dei vincoli religiosi, hanno cercato di frenare questa emergenza, ma, con scarsi risultati.
Tra le misure adottate, ci sono i “poliziotti anti scimmia”, credo un equivalente dei nostri accalappiacani, ed i langur walla, una scimmia con il muso nero capace di spaventare le altre specie di scimmie.
Purtroppo, molte delle migliaia di scimmie catturate e trasferite nella riserva naturale di Asola, hanno fatto poi ritorno in città alla ricerca di cibo. (fonti: Il Giornale, Tgcom, KataWeb/la Repubblica)

Una soluzione assai singolare, è quella che è stata adottata da una cittadina nello stato indiano di Huttar Pradesh.
Il comune della cittadina, infatti, ha ingaggiato un uomo affinché spaventi, travestito da primate, le migliaia di scimmie che stanno infestando la linea ferroviaria.
Per quanto egli svolga un “ruolo sociale molto importante”, trovo vergognoso che venga sfruttata in questo modo la miseria e che un uomo si debba calare sullo stesso piano delle scimmie, rischiando la propria vita per poche sterline al giorno.
Con tutto il rispetto verso la cultura indiana, che indubbiamente è una delle culture più affascinanti del mondo, mi chiedo come si possa avere così tanto rispetto per gli animali e così poco per gli esseri umani.

Ecco il video del cosiddetto “Uomo-scimmia”:

7 commenti:

Posta un commento

pocoto-pocoto ha detto...

grazie per lo scambio link.
Concordo con te su come si fa ad avere tanto rispetto per gli animali e poco per gli esseri umani.
ciao e complimenti per il blog

Desy ha detto...

Va bene amare gli animali, ma così mi sembra esagerato, sopratutto se combinano grossi guai.....
Basterebbe catturarle e mandarle in un posto più adatto a loro, se hanno fatto ritorno dalla riserva naturale x cercare cibo, allora vuol dire che in quel posto non avevano da nutrirsi, è normale che cerchino il cibo... Ma comunque onestamente non so quanto possa durare la soluzione dell'uomo scimmia.

Alessio ha detto...

ciao, ho provveduto a linkare il tuo blog nella mia sezione link amici accessibile dalla mia home:
http://architettura-ingegneria.blogspot.com
mi farebbe piacere se tu mi ricambiassi il favore, in ogni modo se non sarai interessato cancellerò il tuo link, spero nella tua collaborazione, saluti Alessio.

convolvolo21 ha detto...

Ma questo poveraccio, l'uomo-scimmia, davvero riesce a mandare via le scimmie vere?
Personalmente ho dei dubbi che delle vere scimmie affamate non sappiano riconoscere un uomo, seppur travestito.
Veramente una "soluzione" stravagante!

Ciao èrri!

èrri ha detto...

Grazie di tutto pocoto-pocoto. A presto!

Ciao desy, è sempre bello trovarti da queste parti, a breve passerò a farti un salutone anche dalle tue. Speriamo che possa durare, altrimenti potrebbe voler dire che questo pover uomo è stato sbranato. Un abbraccio.

Ciao alessio, ti ho appena linkato. Non ti preoccupare, collaboro con tutti, basta che vai nell'apposito spazio "scambio link". Ho una bella lista! Grazie. A presto

Ciao convolvolo, spirito-dio scimmia o allah permettendo, parrebbe che per il momento funzioni.
Il problema è, come hai fatto notare tu, che le scimmie ad un certo punto capiscono o si abituano. Ho letto, infatti, che sono stati aggrediti anche dei poliziotti anti-scimmia.
E' vergognoso che un uomo venga lasciato in quelle condizioni a scacciare gruppi di animali affamati e pericolosi.

Desy ha detto...

Ciao mio caro! Sono stanca da morire ma un giretto da te x augurarti una buona domenica, lo devevo proprio fare!!
Un bacio Desy.

xtravaned ha detto...

cosa si arriva a fare per vivere!!